Galveston

Progetti audiovisivi

Come diventare uno youtuber: quali programmi ti servono

Posted by on Mag 23, 2018

In molti potrebbero essere attirati dal mestiere di “youtuber”: all’apparenza si riesce a guadagnare molto senza fare un granchè! In realtà le cose stanno ben diversamente, perché fare lo youtuber richiede molto tempo, impegno e fatica. Infine, richiede anche il possesso di alcune ben determinate caratteristiche. Tanto per cominciare, spieghiamo cos’è e cosa fa uno youtuber. YouTube è uno dei più famosi canali di video in streaming che esistano nel web. Facendo una semplice registrazione potrai, oltre che visionare tutti i filmati che sono stati già caricati, anche inserire un filmato di tua produzione. Se sei bravo, vale a dire se intercetti un argomento che sia accattivante per il pubblico, se sei simpatico e spigliato, e se ricevi tante visualizzazioni, allora potresti cominciare a guadagnare. Il primo introito immediato, per quanto non stratosferico, ti deriva dalle visualizzazioni che ottieni; in seguito, sempre se sei abbastanza bravo da avere un gran numero di follower, potresti ricevere sponsorizzazioni, ad esempio, attraverso la recensione di un prodotto. A questo punto potresti esserti già scoraggiato, ma non devi. Il vero segreto per poter almeno tentare la professione dello youtuber è possedere gli strumenti più adeguati. Con tutta probabilità questi strumenti tu ce li hai già: ti serve qualcosa con cui riprenderti, che sia il tuo smartphone o una videocamera, o una webcam, e un computer. Semplice, no? Certo, in futuro, qualora diventassi davvero famoso, dovresti dotarti di attrezzature più professionali, ma per il momento davvero tutto quello che ti serve è quello che abbiamo elencato, insieme ad un buon programma di video editing. Il fattore di base che potrebbe permetterti di collezionare tante visualizzazioni, infatti, è realizzare un buon video: vale a dire né troppo scuro, né troppo luminoso, né con la voce troppo bassa né troppo “urlato” Anche il montaggio dei contenuti è fondamentale. Insomma, puoi anche esser un grande divulgatore, ma se realizzi un filmato non gradevole a vedersi non riuscirai ugualmente a fare breccia sul pubblico. Per raggiungere tale scopo c’è bisogno di un notevole lavoro di post produzione, ma anche in questo caso non ti devi spaventare. Anche se non sei troppo pratico di programmi di manipolazione video in commercio ne troverai moltissimi molto facili da usare, che puoi installare sia sul tuo computer desktop che sul tuo smartphone iOS o Android. Oggi noi ti daremo qualche suggerimento. Se vuoi realizzare dei video-tutorial in cui mostri il funzionamento di un programma avrai bisogno di un software che catturi lo schermo del tuo pc mentre svolgi le operazioni che vuoi illustrate. I migliori che puoi usare sono, per computer desktop, OBS, e per lo smartphone Mobizen Screen Recorder. OBS è gratis e funziona su sistemi operativi Windows, Mac e Linux; Mobizen permette di trasferire quello che stai facendo sul telefonino sullo schermo del pc. Ma veniamo ai programmi più interessanti per uno youtuber, ovvero quelli di editing video. Camtasia Studio 8 è a pagamento ma si può usare sia su pc Windows che Apple; ha moltissime funzionalità oltre a quelle base, ovvero tagliare e montare uno o più filmati, aggiungere immagini ed effetti, oltre che suoni di sottofondo. Programmi gratuiti, come VSDC e Movie Maker, hanno meno funzioni ma possono essere ugualmente soddisfacenti per chi non ha molte pretese. Per chi preferisce lavorare da dispositivo portatile, le app consigliate sono iMovie per sistemi iOS e CyberLink Power Director per sistemi Android. CyberLink offre oltre 35 effetti da applicare e permette di salvare i filmati anche in Full HD. Buona fortuna per il tuo lavoro di youtuber: ora hai tutto quello che ti serve!

Read More

Modifica e crea foto e video con Apower Show

Posted by on Mag 23, 2018

L’avvento dei social network e la moda delle cosiddette “condivisioni” ha portato alla nascita di moltissime app multimediali che consentono anche a chi non è particolarmente esperto di computer di modificare e manipolare le foto scattate o i video girati per abbellirli e poterli così mettere in rete. Di app ce ne sono tantissime, semplici ed immediate. Basta scaricarle sul proprio smartphone (di solito se ne trovano in abbondanza sia per sistemi operativi Android, che iOS, che altri), e con pochi tap è possibile abbellire una foto per postarla su Facebook o Instagram, o mettere insieme più fotografie per creare un piccolo filmato. Meno numerosi sono i software che permettono di fare lo stesso, almeno con la stessa immediatezza e semplicità. Uno dei migliori da questo punto di vista si chiama Apower Show, che ha la caratteristica di essere davvero molto semplice e intuitivo e quindi di poter essere usato praticamente da chiunque. Apower Show è sconsigliato ad un utente esperto che vuole controllare ogni fase di lavorazione, ma è assolutamente l’ideale per chi vuole soltanto ottenere lo scopo di cui abbiamo parlato all’inizio: modificare foto e video al fine della condivisione sui social network. Vediamo un po’ più nel dettaglio come funziona Apower Show e cosa consente di fare. Una delle funzionalità base del programma è la creazione di uno slideshow, vale a dire di una sequenza di immagini che possono essere composte tra di loro in modo creativo fino a dare vita ad un piccolo filmato. Anche se le funzioni possibili sono anche di altro genere (ad esempio, con Apower Show si possono scaricare video dalla rete o convertire files da un formato all’altro) quella principale è questa, ed è anche molto facile da mettere in pratica. Si tratta della funzione chiamata MV che è possibile selezionare dalla schermata principale del programma e che si trova in alto a destra. La prima operazione che si può compiere selezionando la modalità MV è la scelta delle immagini che si vogliono usare per realizzare lo slideshow. Se per caso si selezionano per errore immagini che invece non si vogliono inserite nel risultato finale, c’è anche la possibilità di cancellarle una alla volta o tutte insieme. Fatto questo si procede con la scelta del tema: ce ne sono nove già impostati che l’utente può selezionare in base all’effetto che desidera ottenere. I temi sono completi di musica di sottofondo, ma volendo si può anche scegliere una musica personalizzata. Questa è la funzionalità di base per creare uno slideshow. Se si vuole avere un effetto più creativo si può anche usare la funzionalità schermo condiviso, che permette di comporre più immagini in un unico fotogramma, fino ad un massimo di cinque. Il collage può essere modificato in molti aspetti, ad esempio nei bordi da dare ad ogni singola immagine, ma come dicevamo di base Apower Show è semplicissimo, non offre una scelta molto vasta al fine di semplificare il più possibile il lavoro dell’utente. Queste sono le operazioni per le quali Apower Show è maggiormente usato, ma offre anche altre possibilità: grazie al comando “modifica”, ad esempio, permette di effettuare dei cambiamenti su un video già esistente. Il software si può usare in versione gratuita, ma ciò significa che su ogni slideshow o filmato realizzato comparirà il suo logo; se invece si vuole evitare che appaia bisogna acquistare una delle versioni a pagamento.

Read More

Lumbeyard, il motore grafico di Amazon che dà vita ai giochi

Posted by on Apr 25, 2018

Un motore grafico totalmente gratuito, con una piattaforma multifunzionale in grado di creare giochi in 3D. Amazon tenta di entrare nel mondo del games developement offrendo un prodotto, utilizzabile in modo gratuito, ma con delle condizioni specifiche, tipo quella di sfruttare la funzionalità del calcolo.

Come appena detto, Lumbeyard è un motore grafico che consente di dar vita a giochi in 3D e sfruttare tutte le potenzialità dei video streaming di Twitch. Il mercato è bello caldo e la potenza Amazon gli ha buttato gli occhi e non solo: infatti, con questo prodotto totalmente gratis, il colosso vuole entrare nel mondo dello sviluppo di giochi. Le uniche condizioni sono quelle di usare i servizi correlati di Amazon, come il servizio cloud, che per molti sviluppatori di giochi non causerà nessun tipo di problema.

Lumbeyard, secondo il suo creatore, permette di avere la totale concentrazione sul gioco, sviluppando anche attività legate al marketing e pensare sempre meno a tutto ciò che concerne gestione di server ed infrastrutture. Sono disponibili diverse funzionalità, tra cui tecnologie che permettono di creare mondi virtuali molto simili alla realtà, ottenendo anche effetti tipo nebbia, neve ma anche di fitta vegetazione.

Il network Gridmate presenta delle caratteristiche funzionali per questo progetto, come la flessibilità: inoltre, sono presenti funzioni per gestire suoni e tante altre attività che sono tipici di giochi e video games. Gli sviluppatori che utilizzeranno Lumbeyard di Amazon, godranno della gestione totale della memoria piuttosto che di CPU e grafica. Essendo anche nelle fasi iniziali, è disponibile un test per Windows ma, ben presto ci assicurano, che sarà disponibile anche per Android, iOS, Linux e OS X: sono uscite voci che questo engine abbia tutte le caratteristiche per supportare Oculus Rift.

C’è una curiosità che gira attorno all’utilizzo di Lumbeyard: oltre alle clausole legali classiche per l’utilizzo di questo tipo di prodotti, in questo prodotto Amazon è presente la clausola anti zombi, che specifica in quali campi può essere utilizzato Lumbeyard. A tal proposito, sono esclusi gli usi impropri per strumentazione aerea, medica piuttosto che quella nucleare e spaziale. Ma come procede il paragrafo 57.10, quello appunto della clausola anti zombi, Lumbeyard potrà essere utilizzato in caso di occorenza di un infezione virale che può provocare la rianimazioni di cadaveri umani.

Insomma, come ben si capisce, si tratta di qualche sviluppatore burlone che, dopo lungo e faticoso lavoro, ha voluto trovare il lato comico di questo progetto di Amazon. Tra le caratteristiche della piattaforma però manca il linguaggio Flash e anche quello HMTL5. Questo rende di fatto impossibile sviluppare sulla piattaforma Amazon degli istant games, come possono essere ad esempio i giochi di slot machine. Troverete i migliori esempi di questa tipologia di giochi all’indirizzo www.richslots.it. I colossi del settore come Net Entertainment e Microgaming, possono dormire sonni tranquilli.

Read More
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services

Share This

Share this post with your friends!