Galveston

Progetti audiovisivi

Arriva il software per editing video multipiattaforma: Adobe Project Rush

Posted by on Lug 18, 2018

Da molti anni ormai Adobe si è posta come azienda leader nel settore della produzione software per l’ampia offerta di diversi prodotti che permettono di modificare immagini, fotografie e filmati di vario genere immagazzinati all’interno del proprio personal computer. Adesso Adobe ha annunciato per fine anno la pubblicazione di un nuovo programma che permette di rivoluzionare, in particolar modo, l’ambito della manipolazione video, e che potrebbe in breve diventare in corrispettivo di iMovie per tutti i dispostivi non Apple. Si tratta di Adobe Project Rush, che per il momento si può sperimentare nella versione beta e che dovrebbe diventare disponibile per l’acquisto intorno alla fine dell’anno. Adobe Project Rush permetterà di lavorare i filmati offrendo la stessa gamma di funzioni della maggior parte dei software di video editing, ma presenta anche alcune caratteristiche particolari che potrebbero in breve farlo diventare uno dei preferiti da parte degli utenti. Il primo aspetto da valutare è che il suo utilizzo è molto facile ed intuitivo, quindi Abode Project Rush può facilmente essere usato anche da chi non ha particolari competenze informatiche e vuole soltanto rielaborare un po’ in modo creativo il suo filmino delle vacanze. Allo stesso tempo però è un programma molto potente, capace di supportare file di grandi dimensioni e di elevata risoluzione. Quindi si pone anche come uno strumento professionale per chi fa il video maker di mestiere. L’aspetto che più avvicina Adobe Project Rush ad iMovie è il fatto che lavora nel cloud e quindi rende disponibile il progetto a cui si sta lavorando su più piattaforme diverse. Se, ad esempio, si comincia ad elaborare un filmato in 4k sul computer desktop, si può trasferire il lavoro sullo smartphone riducendo la qualità del filmato. Le modifiche che vengono effettuate, però, vengono trasmesse a tutte le piattaforme che si stanno utilizzando. Questo è un bel vantaggio, che consente di poter proseguire il proprio lavoro anche usando device diversi. Come dicavamo, Adobe Project Rush non ha limitazioni di sistema operativo, funziona tanto con Windows che Mac, sia con Android che iOS. Rispetto alle cose che permette di fare, l’interfaccia utente consente di organizzare con facilità i contenuti attraverso la visualizzazione della timeline sulla quale vengono mostrate le varie clip da montare insieme, o su cui si possono visionare in un’unica occhiata tutti i fotogrammi del video. È possibile applicare dei filtri alle immagini e modificare i colori per renderli migliori; il programma include anche un pacchetto di effetti Motion Graphics. Naturalmente è possibile inserire testi e animarli, sia come commento alle immagini che come titoli di coda o di testa. La riproduzione del suono è garantita dalla stessa tecnologia presente su altri prodotti Adobe; il sistema riconosce automaticamente la traccia sonora e la rende migliorabile o modificabile con comandi molto semplici. Oltre alle funzionalità di base, in Adobe Project Rush sono incluse anche altre funzioni avanzate e speciali tutte da scoprire usando la versione beta che può essere richiesta e scaricata sul sito ufficiale di Adobe. Ancora invece non si hanno indiscrezioni circa l’eventuale costo che potrebbe avere il software, e anche la data precisa di emissione resta per il momento un mistero. Non appare chiaro, inoltre, quali saranno le differenze con gli altri strumenti professionali messi a disposizione da Adobe, come Premier Pro.

scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services

Share This

Share this post with your friends!