Galveston

Progetti audiovisivi

App gratuite e a pagamento per modificare video sul telefonino

Posted by on Set 28, 2018

Al giorno d’oggi, quando dobbiamo scattare una foto o fare un video, amiamo farlo usando il nostro smartphone o il tablet. I dispositivi mobili di ultima generazione, infatti, sono dotati di fotocamere frontali e posteriori di grande risoluzione che non hanno nulla da invidiare nemmeno alle migliori macchine fotografiche digitali. Quando si gira un filmato, però, potremmo avere voglia di effettuare qualche modifica prima di mandarlo ad amici o parenti o prima di condividerlo sui social. Sarebbe una vera noia dover scaricare il video sul computer, per poi usare il programma di video editing che preferiamo. Per questo sono state create numerose app che permettono di fare l’operazione di editing video direttamente con lo smartphone, in poche semplici mosse, e ottenendo gli stessi risultati che se lo si facesse da pc. Scopriamo insieme quali sono le app migliori che puoi usare, sia gratuite che a pagamento. Come sai, infatti, le applicazioni possono comportare dei costi oppure no: la scelta dipende da te e dall’uso che ne vuoi fare. Considera però che anche le app a pagamento hanno sempre una versione gratuita di prova, quindi non devi fare il tuo acquisto a scatola chiusa. Puoi provare l’app per un determinato periodo di tempo, al termine del quale decidere se proseguire con l’acquisto oppure rivolgerti ad altro. Un’ottima app a pagamento è InShot, che è finalizzata soprattutto alla pubblicazione sui social, specie Instagram. Ha diverse funzioni: video, collage e foto. Se devi editare un filmato scegli la prima, poi carichi il video da modificare. Le operazioni che puoi compiere sono quelle solitamente previste in ogni buon editor video: puoi tagliare e montare diversamente i frame, aggiungere musica, aggiungere degli effetti. Alla fine puoi aggiungere anche una cornice e tutti gli stickers che vuoi, e da ultimo hai l’opzione tra due formati diversi, uno in 4:5 per Instagram e l’altro in 16:9 per YouTube. Un’altra app a pagamento molto valida è Kinemaster. La sua principale prerogativa è che si adatta ad ogni tipo di utente. Se sei abbastanza esperto di editing video puoi scegliere un progetto vuoto e decidere in ogni singolo aspetto cosa vuoi fare con il tuo filmato. In alternativa puoi anche scegliere la procedura guidata che ti offre dei modelli predefiniti. Con Kinemaster puoi anche aggiungere degli effetti tridimensionali. Anche se all’inizio può apparire un po’ poco chiaro, una volta presa dimestichezza è uno strumento davvero efficace e semplice da usare. Se però non vuoi pagare del denaro per le tue app ci sono anche delle alternative gratuite che puoi scaricare sul tuo smartphone. Se possiedi un iPhone l’equivalente di iMovie per pc è iMovie app, che ti permette di modificare tutti i video che hai salvati sul telefono, o nel Cloud, o che hai appena girato. Puoi aggiungere una colonna sonora, fare un mix tra due video usando degli effetti di transizione, inserire dei titoli. La personalizzazione possibile è molto ampia. Per chi possiede un dispositivo Android un’alternativa gratuita è Adobe Premiere Clip, uno dei tanti figli della nota azienda Adobe. Per usarla devi fare una registrazione iniziale, dopodiché avrai anche 2 Giga di memoria per salvare i filmati inclusi. Con la modalità “clip automatico” puoi lasciare che sia l’app a fare tutto da sola (alla fine comunque potrai fare delle modifiche). Oppure puoi modificare tu come vuoi il tuo video, e poi lo puoi direttamente condividere su YouTube, o salvare sul tuo smartphone. Ricorda che video modificati con app gratuite a volte mostrano una filigrana finale; se non ti piace, dovrai usare una versione a pagamento.

scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services

Share This

Share this post with your friends!