Galveston

Progetti audiovisivi

Un editor potente ma sottovalutato: Da Vinci Resolve 15

Posted by on Set 12, 2018

Molto spesso nel mondo delle nuove tecnologie ci sono prodotti che vengono preferiti dalla maggioranza degli utenti non perché siano oggettivamente migliori di altri, ma solo perché godono di una fama più estesa e sono, per così dire, più alla portata di tutti (magari solo perché maggiormente pubblicizzati). Ci sono poi software che non hanno nulla da invidiare ai loro omologhi più noti, ma che vengono un po’ snobbati dall’utenza e anche dalla stampa specializzata. Uno di questi software è Da Vinci Resolve 15, che l’azienda BlackMagic Design ha pubblicato insieme al rilascio della sua ultima videocamera, Pocket Cinema Camera 4K. Rispetto al molto più diffuso Adobe Premiere Pro CC, che è un software di video editing esattamente come il Da Vinci Resolve, non presenta molte differenze, ma è assai meno usato. Scopriamo invece quali sono le caratteristiche che potrebbero renderlo preferibile ad altri “colleghi” più blasonati, o quanto meno che fanno capire che vale la pena di prenderlo in considerazione. Il Da Vinci Resolve 15 è un programma che si può usare sia nella versione gratuita che in quella Studio a pagamento, che costa 300 dollari circa. Naturalmente la versione a pagamento presenta molte funzionalità in più e il suo costo non è affatto esorbitante, se si pensa che per il programma Adobe si deve pagare un abbonamento mensile. In questo caso invece la licenza è perenne e gli aggiornamenti sono sempre gratuiti. La prima caratteristica che appare chiara usando il Da Vinci Resolve è la sua grande potenza. Essendo stato studiato per lavorare i file prodotti con la camera BlackMagic è in grado di lavorare anche dei file con estensioni molto pesanti, come gli MKV. Si può usare con qualunque sistema operativo, da Windows a Mac a Linux. Comprende quattro moduli (effetti audio, effetti visivi, modifica del colore, modifica dei fotogrammi) e in più ha anche un quinto modulo che si chiama Fusion e che rende equiparabile il Da Vinci Resolve ai più evoluti software hollywoodiani. Con Fusion, infatti, si possono realizzare moltissimi “effetti speciali”, ad esempio grafiche in 3D, in modo molto semplice e realistico. Anche se il software si rivolge ad un pubblico esperto il suo funzionamento è molto semplice ed intuitivo. L’interfaccia grafica è subito accessibile e consente di effettuare tutte le modifiche che si desiderano attraverso i comandi facili da intuire e usare. Un altro aspetto che rende il Da Vinci un programma molto facile da usare è la sua grande velocità: infatti il sistema di rendering permette l’aggiornamento della schermata di lavoro in tempi molto brevi. La versione precedente di questo programma era finalizzata soprattutto alla modifica del colore dei filmati, e questa resta una delle feature di punta anche della versione 15; inoltre è possibile apportare modifiche anche all’audio con degli strumenti che sono davvero semplici da usare. Ad esempio ci sono degli strumenti per la sostituzione automatica dei dialoghi e tanti effetti sonori che possono essere aggiunti per migliorare la clip a cui si sta lavorando. Le uniche pecche che si possono riscontrare rispetto al software Adobe è che non lavora in tandem con altri programmi per il fotoritocco, mentre nella suite Adobe è incluso anche il Photoshop. Se però si ha bisogno soltanto di un programma per la modifica dei video, il Da Vinci Resolve della BlackMagic Design appare un prodotto completo e adatto a tutti, sia utenti base che utenti più esperti, ad un costo contenuto anche nella versione Studio.

scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services

Share This

Share this post with your friends!