Galveston

Progetti audiovisivi

VideoProc di Digiarty, l’editor per file 4K

Posted by on Ott 25, 2018

Al giorno d’oggi riuscire ad elaborare i file video con i programmi che si hanno installati sul proprio computer è diventato sempre più difficile. Questo non perché i vecchi programmi siano diventati obsoleti, ma perché sono i video ad essere diventati sempre più sofisticati. Non è necessario infatti essere un videomaker di professione per girare video con filmati ad alta risoluzione, anche in 4K. Gli smartphone di ultima generazione offrono questa possibilità, così come le videocamere GoPro o quelle installate sui droni. Chi possiede un computer di medie performance può avere difficoltà ad elaborare i video girati con questi dispositivi semplicemente perché appesantiscono troppo la memoria del computer e quindi la velocità viene ridotta in modo drastico, rendendo quasi impossibile gestire il flusso video. L’alternativa è solo acquistare un software professionale? Ciò non risolverebbe comunque il problema delle prestazioni tecniche del pc. Ma non è necessario nemmeno buttare via il vecchio pc e acquistarne uno nuovo: basta usare l’editor video più adatto. L’editor video in questione è VideoProc della Digiarty, software house molto nota nel settore e di comprovata esperienza. Il vantaggio principale che offre VideoProc è proprio quello di poter gestire video ad altissima risoluzione, con un alto frame rate, senza alcun problema. La particolare tecnologia che impiega gli permette infatti di sfruttare al massimo le potenzialità della macchina sulla quale è installato rendendo le operazioni rapide e soprattutto molto facili. Il punto, infatti, è che questo programma non è pensato per i professionisti del montaggio video, ma per gli amatori che vogliono solo dare una sistemata al filmato delle vacanzr, correggere un video girato con la action camera, o pubblicare sui social network una ripresa che si è effettuata. Quindi l’interfaccia grafica è molto semplice e intuitiva, e anche i comandi sono semplificati al massimo, grazie a dei preset che con pochi click permettono di ottenere il risultato desiderato. Cosa di può fare con VideoProc? Per prima cosa si possono acquisire moltissimi formati di video differenti, provenienti dai dispositivi più disparati. Una volta fatta l’acquisizione, è possibile ottimizzare al massimo la grandezza del file, senza però incidere sulla sua qualità, in modo che non occupi troppo spazio sul disco del pc e che possa essere lavorato senza problemi. Questo risultato si ottiene o convertendo un file da un formato all’altro, o diminuendone le dimensioni, o abbassando il frame rate. Fatto questo il video può essere salvato nel cloud, nella memoria del computer, o condiviso sui social. Naturalmente prima di fare quest’ultima operazione è anche possibile effettuare tante modifiche. Con VideoProc si può migliorare la qualità del filmato in se stesso, ad esempio stabilizzando un’immagine un po’ tremolante, stabilizzando l’audio, o eliminando l’effetto “fish eye” che è praticamente inevitabile nelle riprese effettuate con la GoPro. Questi sono i comandi base, oltre alla possibilità di riarrangiare i frame del video. Una volta effettuate le modifiche basilari si può procedere oltre con “effetti speciali”, ad esempio introdurre titoli in sovraimpressione, applicare dei filtri colore, o aggiungere altre immagini al filmato principale. Il momento in cui si notano le grandi performance tecniche di VideoProc è quando si finisce il lavoro sul file e lo si elabora per la pubblicazione. Grazie a componenti terzi, come Intel Quick Sync Video e NVIDIA CUDA, il programma sfrutta al massimo le caratteristiche tecniche della macchina su cui sta lavorando ottimizzando i tempi. Il tempo di lavorazione viene così dimezzato. Il software non è gratuito se non per una prova temporanea, ma il suo costo moderato e le sue notevoli caratteristiche lo rendono assolutamente consigliato ad un utente medio.

scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services

Share This

Share this post with your friends!