Galveston

Progetti audiovisivi

I software di video editing più usati dagli YouTuber

Posted by on Mar 8, 2019

YouTube è nato solo 15 anni fa, ma oggi immaginare il mondo del web senza questo portale per la condivisione video sembra praticamente impossibile. YouTube è un sito web sul quale chiunque può caricare un video, o per puro diletto o con uno scopo. Il primissimo video che venne caricato su YouTube era il filmato di una passeggiata allo zoo del cofondatore del sito, Jawed Karim. Non durava che 18 secondi ed era di una pessima qualità: in modo piuttosto evidente, Karim non ha ritoccato in nessun modo il filmato originale. Con il tempo questo strumento è cambiato molto ed è diventato sempre più sofisticato, e soprattutto frequentato. Si calcola che YouTube abbia circa un miliardo di utenti e che ogni minuto vengano caricati contenuti pari a 300 ore. Sono 71 i Paesi dai quali si possono vedere i filmati caricati su YouTube in ben 61 lingue diverse. Oggi questo sito è diventato anche un modo per autopromuoversi. Sappiamo ad esempio che Justin Bieber ha cominciato la sua carriera grazie al fatto che caricava le sue performance sulla piattaforma; e che Steven Spielberg ha trovato la protagonista del suo prossimo film guardando i contenuti presenti su YouTube. Si capisce quindi che al giorno d’oggi prima di inserire un video sul portale si renda necessario ripulirlo al massimo, perché un video sgranato e in bassa risoluzione come quello a suo tempo caricato da Karim non avrebbe alcuna possibilità di farsi notare tra i tanti altri in alta risoluzione e massima definizione. Ma quali sono i programmi di video editing più usati dagli YouTuber professionisti, quelli cioè che condividono con regolarità i loro tutorial con gli utenti che li seguono? Su internet è stata pubblicata una mini intervista a tre famosi YouTuber statunitensi per scoprire in che modo loro manipolano i loro filmati prima di mandarli in rete e quali sono i pro e i contro dei programmi prescelti. Il primo intervistato è Jake Paul, che carica sul suo canale soprattutto il suo vlog e canzoni. Jake Paul dice di preferire per editare i suoi video Adobe Premiere Pro. Questo software può lavorare in modo sincronico con altri programmi della suite Adobe e permette di aggiustare in modo facile e veloce i colori di una ripresa. Inoltre rende molto semplice l’eliminazione dei rumori di sottofondo per far sì che l’audio sia ottimizzato al massimo, e consente di inserire delle infografiche nel video in modo immediato con il metodo del drag&drop. Il principale vantaggio che viene riconosciuto a Adobe Premiere Pro è la sua grande facilità di utilizzo grazie ad un’impostazione user friendly; lo svantaggio è che a volte è un po’ lento nelle operazioni di rendering. La seconda YouTuber chiamata in causa è Casey Neistat, che parla di lifestyle e che ha oltre 10 milioni di follower sul suo canale. La Neistat è una patita dei prodotti Apple e dice di usare per la modifica dei suoi video Final Cut Pro X. Questo software permette di correggere una risoluzione troppo bassa delle immagini e ha la modalità multicam. Il vantaggio è che permette di aggiungere numerosi effetti, lo svantaggio è che non è molto intuitivo e richiede una certa pratica per padroneggiarlo pienamente. L’ultimo YouTuber intervistato è Lewis Hilsenteger che gestisce il canale “Unbox therapy” in cui scarta e illustra tutti i più nuovi dispositivi tecnologici. Per lui il software ideale è Adobe After Effects, che è uno strumento versatile per progetti diversi anche se a volte è difficile da gestire per l’infinito numero di opzioni che presenta.

scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services

Share This

Share this post with your friends!