Galveston

Progetti audiovisivi

L’editor video gratuito per dispositivi Apple: macXvideo

Posted by on Giu 22, 2018

Chi possiede e utilizza soprattutto dispositivi della Apple, che usano sistemi operativi propri, possono scegliere tra diversi software per l’editing video che sono compatibili con i loro device. Uno dei migliori, che si può usare nella versione gratuita oppure acquistare pagando la licenza di utilizzo, è macXvideo, la cui caratteristica principale è la versatilità. Infatti può essere usato sia da un utente inesperto e alle prime armi, che abbia poca dimestichezza con i sistemi di manipolazione video, che invece da un utente esperto ed evoluto, che abbia bisogno di fare numerose modifiche e che sia perfettamente conscio di come eseguire determinate azioni. In una parola macXvideo permette sia di fare modifiche molto semplici, usando procedure per lo più automatizzate, che di eseguire lavori più complessi e sofisticati: vediamo come. Uno dei maggiori vantaggi che offre macXvideo rispetto ad altri software di video editing è la sua capacità di supportare un gran numero di formati e di risoluzioni diverse. I formati codec, audio e video, che sono supportati sono ben 370. La conversione da un formato all’altro è facilissima: non si deve fare altro che trascinare il file all’interno della schermata principale del programma e poi premere il pulsante di conversione. Tutto qui. Oltre alle operazioni di conversione di un file tra un formato e l’altro, macXvideo consente poi di fare numerose operazioni di editing vero e proprio, trasformando un filmato anche ai fini della condivisione sui social network. Con questo software si possono compiere tutte le operazioni di base più semplici, quindi tagliare e montare i vari fotogrammi, ridurre la lunghezza di un video, aggiungere dei sottotitoli o degli effetti speciali o una colonna sonora. Si può anche modificare la qualità delle immagini, migliorandola. La fonte del video può essere una qualunque: macXvideo supporta filmati girati con i droni, con lo smartphone e con qualunque altro dispositivo. Un altro aspetto che fa preferire a molti utenti macXvideo rispetto ad altri programmi per l’editing di filmati è la sua notevole velocità in certe operazioni. Se, ad esempio, si deve eseguire un processo di encoding via CPU, normalmente sarebbe necessaria almeno una ventina di minuti; con questo programma invece ne bastano appena quattro. Il gran numero di formati tra i quali è possibile scegliere permette all’utente di selezionare quello che è maggiormente adatto alle sue esigenze. Tra i vari formati di conversione possibili c’è anche quello legato a YouTube: con macXvideo quindi si può caricare direttamente un video realizzato con una videocamera o con il telefonino, modificarlo a piacere e poi pubblicarlo subito sulla piattaforma social. macXvideo di Digiarty si presenta dunque come uno strumento completo e versatile, ma anche estremamente semplice da utilizzare. La sua interfaccia è intuitiva ed essenziale, ma può essere personalizzata dagli utenti più esperti. Come dicevamo si può usare il programma senza corrispondere alcun canone di abbonamento, ma questo comporta una restrizione abbastanza pensante: non si possono convertire né elaborare video di lunghezza superiore ai 5 minuti. In alternativa, chi intende farne un uso professionale può acquistare la versione a pagamento che garantisce aggiornamenti gratuiti perenni e il possesso di un software che sarà sempre capace di svolgere al meglio il suo compito di conversione e video editing. Il costo non è che di poche decine di euro, quindi decisamente conveniente per un prodotto di altissima qualità.

Read More

Novità per modificare video e foto

Posted by on Giu 22, 2018

Nel mondo della tecnologia ci sono due diversi aspetti da considerare, che giocano a rincorrersi e che devono tenere il passo l’uno con l’altro: il mondo degli hardware e il mondo dei software. Da una parte, cioè, ci sono dispositivi sempre più sofisticati, gestiti da persone sempre più abili ed esperte, dall’altra ci sono programmi che devono essere in grado di soddisfare al meglio le esigenze sempre più complesse degli utenti, e di sfruttare al massimo le potenzialità delle macchine. Eco allora che le novità si susseguono in modo vertiginoso con lo scopo di rendere più facile lo svolgimento di determinate operazioni e migliori i risultati finali. Parlando di video editing e di manipolazione di immagini sono due le novità più rilevanti nei rispettivi settori. La prima novità riguarda un’applicazione di Google, uno dei colossi più potenti del mondo del web. Durante la periodica conferenza con gli sviluppatori i gestori di Big G hanno infatti comunicato alcune rilevanti novità che riguarderanno l’app “Foto”, la quale consente di gestire, sia da pc che da dispositivi Android, tutti i video e le foto che si hanno salvate sul dispositivo stesso. La novità che ha destato il maggiore interesse è collegata all’utilizzo di un’intelligenza artificiale molto sofisticata che sarà in grado di dare automaticamente dei suggerimenti di modifica. Se prima, quando c’era da effettuare qualche miglioria su una foto, era necessario entrare nella schermata dedicata all’editing, adesso sarà la AI stessa a dirci cosa potremmo fare per migliorare il nostro scatto. Ad esempio, se una fuoco è ruotata, ci suggerirà di cambiare il suo orientamento se è sfocata, la metterà a fuoco. Ovviamente noi abbiamo il potere di decidere se accettare o rifiutare il consiglio. Inoltre, l’intelligenza artificiale è in grado di riconoscere i volti delle persone che conosciamo su una foto, e di suggerirci quindi la condivisione con loro. Una delle novità più attese è anche la funzione di colorazione delle foto in bianco e nero, o viceversa della trasformazione degli sfondi in bianco e nero mentre il soggetto in primo piano resta a colori. In “Foto” sarà inserito anche un nuovo sistema di archiviazione delle immagini tramite l’utilizzo di una stella che servirà a segnalare le nostre foto preferite, mentre i cuori, come già accade ora, corrispondono ad un “like” messo su una foto o un album condiviso. La seconda novità, quella che riguarda invece il mondo del video editing, è relativa ai droni, dispositivi che sono nati di recente ma che stanno trovando un impiego sempre più massiccio sia in ambito lavorativo che ludico. Quando si fanno le riprese con un drone è abbastanza naturale, poi, voler modificare il video per abbellirlo e poi poterlo condividere. Per tutti i quadricotteri della gamma Parrot Bepop è stata creata una nuova app che si chiama “Flight Director” che presenta funzionalità davvero uniche nel settore. In pratica l’utente non deve fare nulla: è l’app da sola che monta il video rendendolo come un video professionale. Ciò che l’utente può fare è decidere la lunghezza del filmato, aggiungere della musica di suo gradimento, e scegliere uno dei temi e degli schemi di montaggio proposti. Il risultato finale può essere salvato in formato mp4 e poi condiviso immediatamente con tutti i propri amici. Flight Director si può scaricare gratuitamente sia su dispositivi Android che iOS; è disponibile anche una versione Premium a pagamento con ulteriori funzioni.

Read More

Come diventare uno youtuber: quali programmi ti servono

Posted by on Mag 23, 2018

In molti potrebbero essere attirati dal mestiere di “youtuber”: all’apparenza si riesce a guadagnare molto senza fare un granchè! In realtà le cose stanno ben diversamente, perché fare lo youtuber richiede molto tempo, impegno e fatica. Infine, richiede anche il possesso di alcune ben determinate caratteristiche. Tanto per cominciare, spieghiamo cos’è e cosa fa uno youtuber. YouTube è uno dei più famosi canali di video in streaming che esistano nel web. Facendo una semplice registrazione potrai, oltre che visionare tutti i filmati che sono stati già caricati, anche inserire un filmato di tua produzione. Se sei bravo, vale a dire se intercetti un argomento che sia accattivante per il pubblico, se sei simpatico e spigliato, e se ricevi tante visualizzazioni, allora potresti cominciare a guadagnare. Il primo introito immediato, per quanto non stratosferico, ti deriva dalle visualizzazioni che ottieni; in seguito, sempre se sei abbastanza bravo da avere un gran numero di follower, potresti ricevere sponsorizzazioni, ad esempio, attraverso la recensione di un prodotto. A questo punto potresti esserti già scoraggiato, ma non devi. Il vero segreto per poter almeno tentare la professione dello youtuber è possedere gli strumenti più adeguati. Con tutta probabilità questi strumenti tu ce li hai già: ti serve qualcosa con cui riprenderti, che sia il tuo smartphone o una videocamera, o una webcam, e un computer. Semplice, no? Certo, in futuro, qualora diventassi davvero famoso, dovresti dotarti di attrezzature più professionali, ma per il momento davvero tutto quello che ti serve è quello che abbiamo elencato, insieme ad un buon programma di video editing. Il fattore di base che potrebbe permetterti di collezionare tante visualizzazioni, infatti, è realizzare un buon video: vale a dire né troppo scuro, né troppo luminoso, né con la voce troppo bassa né troppo “urlato” Anche il montaggio dei contenuti è fondamentale. Insomma, puoi anche esser un grande divulgatore, ma se realizzi un filmato non gradevole a vedersi non riuscirai ugualmente a fare breccia sul pubblico. Per raggiungere tale scopo c’è bisogno di un notevole lavoro di post produzione, ma anche in questo caso non ti devi spaventare. Anche se non sei troppo pratico di programmi di manipolazione video in commercio ne troverai moltissimi molto facili da usare, che puoi installare sia sul tuo computer desktop che sul tuo smartphone iOS o Android. Oggi noi ti daremo qualche suggerimento. Se vuoi realizzare dei video-tutorial in cui mostri il funzionamento di un programma avrai bisogno di un software che catturi lo schermo del tuo pc mentre svolgi le operazioni che vuoi illustrate. I migliori che puoi usare sono, per computer desktop, OBS, e per lo smartphone Mobizen Screen Recorder. OBS è gratis e funziona su sistemi operativi Windows, Mac e Linux; Mobizen permette di trasferire quello che stai facendo sul telefonino sullo schermo del pc. Ma veniamo ai programmi più interessanti per uno youtuber, ovvero quelli di editing video. Camtasia Studio 8 è a pagamento ma si può usare sia su pc Windows che Apple; ha moltissime funzionalità oltre a quelle base, ovvero tagliare e montare uno o più filmati, aggiungere immagini ed effetti, oltre che suoni di sottofondo. Programmi gratuiti, come VSDC e Movie Maker, hanno meno funzioni ma possono essere ugualmente soddisfacenti per chi non ha molte pretese. Per chi preferisce lavorare da dispositivo portatile, le app consigliate sono iMovie per sistemi iOS e CyberLink Power Director per sistemi Android. CyberLink offre oltre 35 effetti da applicare e permette di salvare i filmati anche in Full HD. Buona fortuna per il tuo lavoro di youtuber: ora hai tutto quello che ti serve!

Read More
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services

Share This

Share this post with your friends!