Galveston

Progetti audiovisivi

Programmi gratuiti per l’editing video: i migliori

Posted by on Apr 24, 2018

Da qualche tempo a questa parte praticamente tutti noi siamo diventati dei film maker. Grazie alla disponibilità di telefoni cellulari con fotocamere dalle caratteristiche molto avanzate, e di videocamere portatili facili da usare e molto maneggevoli, non c’è più bisogno di possedere chissà quali conoscenze per cimentarsi dietro la macchina da presa e improvvisarsi cameraman per immortalare dei momenti importanti, che si vogliono conservare per il futuro. Ad esempio, adesso che si avvicina l’estate e di conseguenza il periodo delle vacanze, magari si potrebbe provare a fare una bella ripresa in spiaggia, oppure inforcare la propria bicicletta, fare un’escursione nella natura montando una camera GoPro sul caschetto di protezione. Alla fine, troveremo immagazzinati nelle schede di memoria e nei nostri dispositivi molti minuti di filmati che non chiedono altro che avere una “ripulita” per essere resi presentabili, o per poter essere condivisi sui social network. Anche nel campo del video editing sono stati fatti dei passi da gigante. Se si vuole semplicemente dare una sistemata ad un filmato che si è girato personalmente in vacanza non è più necessario acquistare dei software molto costosi, che per lo più presentano funzioni e caratteristiche che difficilmente un neofita può essere in grado di padroneggiare. Ci sono infatti in rete moltissimi programmi molto leggeri, semplici da usare, e a costo completamente zero, che possono offrire tutte le funzioni base necessarie per trasformare un videoclip sconclusionato in un filmato assai godibile, con tanto di titoli di testa e di coda. Vediamo quali sono attualmente disponibili e quali sono le caratteristiche che li potrebbero rendere più interessanti per determinate esigenze. Cominciamo parlando di Avidemux. Avidemux è uno dei “pionieri” del video editing non professionale visto che la prima edizione del programma risale addirittura al 2001. Quindi oggi soffre un po’ di una grafica non accattivante, perché si presenta in modo molto spartano ed essenziale. Questo nulla toglie alle sue funzionalità che sono molto più che sufficienti per la trasformazione dei video: le funzioni di base sono davvero facilissime da applicare, un po’ più di impegno richiedono i filtri. Avidemux è molto facile da reperire e anche piuttosto leggero da far girare sul pc. Bisogna scordarsi, invece, del vecchio Windows Movie Maker che un tempo faceva parte del sistema operativo Windows: ormai è andato definitivamente in pensione, ma se ne possono trovare dei validi sostituti. Come VideoPad che, di base, offre le stesse features di Windows Movie Maker. Si possono importare i filmati, tagliarli e montarli, aggiungere file audio e scritte in sovraimpressione. L’aspetto che maggiormente lo differenzia da Movie Maker sono gli effetti che ci sono a disposizione, assai più numerosi. Alla fine del lavoro, il filmato può essere direttamente pubblicato sui social network. Per finire parliamo di GoPro Quick, che è un software dedicato a chi usa queste piccole camere pensate per fare riprese in movimento. Si tratta di uno strumento davvero molto agile per elaborare i filmati girati con queste videocamere, inoltre permette anche di aggiornare il programma che sta alla base del funzionamento del software. Un tempo esisteva anche una versione più sofisticata, la GoPro Studio, ma questa release è davvero pratica e adatta a tutti, facile ed intuitiva nel suo utilizzo. Quindi non c’è che l’imbarazzo della scelta, e non ci sono scuse: rielaborare i propri filmati non è mai stato così facile… ed economico!

Read More

Il ritorno di Windows Movie Maker

Posted by on Apr 24, 2018

C’era una volta Windows Movie Maker. Chiunque avesse installato sul proprio personal computer Windows come sistema operativo aveva a disposizione questo software, per certi versi elementare ma anche molto funzionale, per creare o editare filmati e video immagazzinati nella memoria del proprio pc. L’ultimo aggiornamento di questo software risale al 2012; nel 2017, infine, Microsoft ha smesso di inserirlo nel pacchetto base del suo sistema operativo ed è quindi definitivamente andato in pensione… o almeno così pareva. Di fatto le ultime due versioni di Windows, la 8 e la 10, sono state pubblicate senza avere alcun editor video incluso: ma in realtà Windows Movie Maker è ancora presente nel sistema operativo Windows, solo che bisogna sapere bene dove guardare per trovarlo. La nuova vita del popolare software di manipolazione video ha inizio nel maggio 2017, quando Microsoft ha annunciato il lancio di un nuovo software per video editing chiamato “Story Remix” la cui peculiarità doveva essere la possibilità di inserire nei video oggetti creati in 3D. Story Remix doveva far parte di Windows 10 Fall Creator. Quando questo progetto si è concluso, Story Remix ha ridotto le sue funzionalità diventando molto più simile ad un semplice strumento di editing video. A questo punto Microsoft ha deciso di riutilizzarlo inserendolo nel suo sistema operativo non come app a se stante, ma accoppiandola ad un’app già esistente, quella della gestione Foto. Per usare il programma di manipolazione dei video, quello che potremmo definire il novello Windows Movie Maker, è necessario dunque avviare l’app Foto e importare il filmato da modificare tramite il comando “Importa”. Bisogna tenere presente che questo software non permette di importare dei file singoli ma bisogna necessariamente aggiungere delle intere cartelle. Una volta acquisito il folder desiderato, tramite il comando “crea” si può scegliere di dare vita ad un “Video personalizzato con musica”. A questo punto l’app farà il resto da sola, creando un filmato con della musica di accompagnamento usando tutte le immagini presenti nella cartella selezionata. L’utente può vedere come risulterà il video attraverso l’anteprima, e quindi fare tutte le modifiche che desidera usando la linea dello Storyboard. Grazie allo Storyboard si possono spostare i fotogrammi, tagliare il filmato ed operare altre modifiche. Ancora una volta, quando l’utente vuole verificare come sta venendo il suo lavoro, potrà usare la funzione di anteprima. Al filmato, proprio come consentiva di fare Windows Movie Maker, si possono aggiungere titoli in sovraimpressione digitando del testo che poi può essere editato a seconda degli stili preimpostati. Si possono aggiungere effetti di zoom, cornici, e soprattutto si può selezionare uno dei “Temi” presenti di default. Ogni tema abbina musica e titoli. Altre modifiche si possono apportare con i filtri, simili a quelli usati da Instagram. La feature più innovativa è quella relativa agli effetti 3D, che si possono personalizzare in tanti modi diversi grazie al cursore presente sotto la casella dell’anteprima. Se il brano musicale usato dal tema scelto non piace, l’utente può cambiarlo usando file audio presenti nel proprio computer. Della musica è possibile anche regolare il volume. Quando infine si è completamente soddisfatti del risultato ottenuto, per salvare il filmato si deve usare il comando “Esporta o condividi” selezionando tra le tre dimensioni a disposizione (piccola, media o grande). Il filmato viene salvato come mp4 e, volendo, può immediatamente essere condiviso, ad esempio, tramite Skype, o su YouTube. Windows Movie Maker è tornato ed è più completo e semplice da usare che mai!

Read More

Le novità di Video Studio Ultimate 2018

Posted by on Mar 26, 2018

Corel è una delle aziende che da più tempo, e con maggior successo, realizza software per la manipolazione di immagini e filmati. Di recente ha pubblicato l’ultima versione del suo programma di ritocco video più diffuso ed amato, Video Studio, che nella versione Ultimate presenta molte innovative feature che non mancheranno di attirare l’attenzione di esperti e amatori. Il motivo per cui Video Studio Ultimate è sempre stato molto amato è che si presenta come uno strumento che non costringe a scegliere tra vaste possibilità creative e facilità di utilizzo. Pur essendo facile ed intuitivo da usare, offre una gamma molto ampia di opzioni per modificare un filmato, o più filmati, di partenza, per ottenere un risultato finale che si può definire professionale a tutti gli effetti. Nell’ultima versione che è stata immessa sul mercato ci sono alcune novità che migliorano caratteristiche già presenti o ne introducono alcune del tutto inedite. Innanzitutto è stato migliorato il flusso di lavoro: il software è perfettamente compatibile con i sistemi Intel e Nvidia e garantisce una gestione senza problemi anche di una grande mole di dati, con la massima fluidità delle immagine anche per file di grande formato. La schermata di lavoro è stata resa ancora più smart e più facilmente controllabile: i comandi che si usano con maggiore frequenza, come il ritaglio, sono tutti a disposizione con un semplice click già sul piano di lavoro e rendono più rapide le operazioni base di montaggio del filmato, di taglio dei fotogrammi, di unione di più spezzoni. Grazie alla presenza di nuovi modelli di Schermo Diviso è anche più semplice poter gestire contemporaneamente diversi flussi video. Con il nuovo Video Studio Ultimate è possibile manipolare filmati che sono stati realizzati con caschi integrati per la realtà virtuale, quindi a 360 gradi, e correggerne le eventuali distorsioni dovute al grandangolo. I controlli avanzati offrono l’opportunità di effettuare anche panoramiche e zoomate all’interno di un video dato, con effetti molto realistici e semplici da ottenere. In questa nuova versione è stata implementata anche la funzione, che era stata introdotta nella versione precedente, delle riprese in stop motion. Ora si possono catturare con precisione i singoli fotogrammi, e sono supportate anche le macchine digitali Nikon e Canon. Moltissimi sono gli effetti speciali che si possono introdurre all’interno di un filmato, a partire dai titoli di testa tridimensionali che danno l’impressione di un vero film hollywoodiano. Inoltre, grazie ai numerosi plug in compatibili, si possono ottenere anche altri stili personalizzati, dando al proprio filmato un’impronta assolutamente unica. Si registrano ottime prestazioni anche per gli aspetti più tecnici del funzionamento del software, come il riversamento finale del filmato nei formati desiderati. Video Studio Ultimate è un software professionale che è in vendita ad un costo di circa 90 euro, che appare decisamente commisurato alle molte possibilità di manipolazione video che offre. Inoltre si presta benissimo anche ad un uso da parte di utenti non esperti, in quanto i comandi sono semplici ed intuitivi e consentono di effettuare tutte le modifiche desiderate pur senza avere conoscenze avanzate di video editing. Michel Yavercovski, Senior Director of Product Management di Corel, presentando questa nuova versione di Video Studio ha affermato che gli utenti “affezionati” alle precedenti non si troveranno spaesati, ma potranno fruire di numerose migliorie che li renderà ancora più fedeli al marchio Corel.

Read More
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services

Share This

Share this post with your friends!